Percorso: Home
IL SERVIZIO CIVILE REGIONALE PDF Stampa E-mail

 

Con la Legge Regionale n.35 del 25 luglio 2006 viene istituito in Toscana il Servizio Civile Regionale
“al fine di favorire la formazione dei giovani ai valori di giustizia e solidarietà e di promuovere la partecipazione sociale e l’educazione alla cittadinanza attiva e solidale” (Art. 1).  
L’esperienza di volontariato nel Servizio Civile Regionale  è consentita a giovani residenti in Toscana o ivi domiciliati per motivi di studio o di lavoro, propri o di almeno uno dei genitori, che siano di età compresa tra 18 e 30 anni.

La durata del Servizio Civile Regionale è di dodici mesi; l’impegno settimanale richiesto varia per ogni
progetto ma non può essere inferiore a 25 ore o superiore a 30 ore settimanali.

La domanda deve essere presentata direttamente all’Ente che ha predisposto il progetto.
Non possono presentare domanda coloro che hanno già prestato servizio civile nazionale o regionale in Toscana o in altre regioni. Inoltre coloro che abbiano avuto o abbiano in corso un qualsiasi rapporto di lavoro con l’ente in cui dovranno prestare servizio civile regionale, non possono presentare domanda al medesimo ente.

Ogni Ente effettua la selezione dei giovani che hanno presentato domanda, predispone una graduatoria e la invia alla Regione. Successivamente la Regione Toscana approva l’elenco dei soggetti ammessi al servizio per ciascun progetto finanziato e dispone l’avvio dei giovani specificando la data di inizio del servizio e le condizioni generali di partecipazione al progetto.

Ai soggetti impiegati nei progetti di servizio civile regionale spetta un assegno di natura non retributiva analogo a quello previsto per il servizio civile nazionale (attualmente 433,80 euro netti al mese), diminuito o aumentato fino ad un massimo del 20% in ragione del diverso impegno settimanale richiesto.

La Regione Toscana garantisce ai soggetti impiegati nei progetti:
·    la copertura assicurativa per i rischi contro gli infortuni e la responsabilità civile, relativamente ai
danni da essi subiti o cagionati durante l’espletamento del servizio
·    la valutazione nei concorsi pubblici banditi dalla Regione e nelle selezioni pubbliche indette da enti regionali, finalizzati alla costituzione di un rapporto di lavoro, sia a tempo determinato che indeterminato, dal periodo di servizio civile effettivamente prestato con gli stessi criteri e modalità del servizio prestato con gli stessi criteri e modalità del servizio prestato presso enti pubblici.
L’attività svolta nell’ambito dei progetti di Servizio Civile Nazionale e Regionale non determina l’instaurazione di alcun rapporto di lavoro.

 

 

Selezioni Servizio Civile Regionale


Banner 382 181 Meningite

Banner Basket Donare Sangue 382 181

bottone fondazione