Percorso:
PDF Stampa E-mail

testatarassegnastampa

ALL’OSPEDALE DI EMPOLI: DAL PRONTO SOCCORSO AI REPARTI FINO AGLI AMBULATORI SPECIALISTICI EQUIPE’ MEDICO-INFERMIERISTICHE GARANTISCONO PERCORSI DEDICATI A PAZIENTI CON DISABILITA’ INTELLETTIVA

 

Scritto da Daniela Ponticelli, mercoledi 27 luglio 2016   

 

EmpoliSi chiama DAMA (Disabled Advacend Medical Assistance) il servizio che da oltre un anno è stato attivato all’interno del presidio ospedaliero San Giuseppe di Empoli in grado di garantire percorsi dedicati ed equipè specializzate alle persone con disabilità intellettiva, autismo o altre caratteristiche che non consentono loro di esprimere il disagio dovuto all'insorgenza della malattia.

In tutti i contesti ospedalieri, dal pronto soccorso, ai reparti di degenze, agli ambulatori, all’area diagnostica e specialistica ambulatoriale, medici ed infermieri stanno cercando di eliminare tutte quelle barriere comunicative che spesso ostacolano le cure e le terapie con interventi sanitari personalizzati.

Solitamente l’equipé è formata da professionisti esperti nel proprio ambito clinico e nella gestione della disabilità intellettiva (infermieri, medici internisti,anestesista, chirurgo, medico del pronto soccorso, odontoiatra, ecc…) che a loro volta possono attivare tutti gli altri specialisti e contare sulla preparazione di molti altri colleghi che hanno seguito il corso di formazione specifico.

 

Come si attiva il DAMA.Il medico di medicina generale o la famiglia o coloro che si prendono cura della persona con disabilità possono attivare il servizio DAMA attraverso canali dedicati per i medici o al numero verde 800833302.

Solitamente l'equipe DAMA organizza con un unico accesso in ospedale, il percorso diagnostico o terapeutico, ambulatoriale o day hospital, realizzando un servizio secondo il bisogno e le caratteristiche del paziente e gestito in relazione alle singole difficoltà che possono insorgere nel momento in cui il paziente stesso entra in contatto con i servizi sanitari, così da rendere le prestazioni non traumatiche; gli stessi metodi si adottano in caso di ricovero, sia programmato, ad esempio per un intervento chirurgico, sia un urgenza da pronto soccorso.

Con il servizio DAMA le persone con disabilità intellettiva possono inoltre effettuare contemporaneamente più prestazioni con un unico accesso alla struttura ospedaliera (visite otorinolargiongoiatrica, gastroenetorologica e gastroscopia, il prelievo del sangue e l'ecografia dell'addome, ecc…)

 

In pronto soccorso. Il paziente con autismo o altra disabilità intellettiva ha una priorità immediata, con il cosiddetto codice H: una volta entrato in pronto soccorso, viene accompagnato in un ambulatorio per essere curato nel più breve tempo possibile se la prestazione può essere di rapida esecuzione; se sono necessari approfondimenti clinici sarà sistemato in una camera singola e attivata l'equipè DAMA. Il paziente farà il percorso con il suo accompagnatore ma se è da solo viene attivato il servizio sociale ospedaliero affinché abbia compagnia.

Realizzare l'accesso alle cure delle persone con disabilità è un obiettivo del presidio ospedaliero di Empoli: medici e infermieri restano impegnati nel percorso formativo. E’ inoltre attiva la collaborazione con le Associazioni, in particolare con l'Associazione “I ragazzi di Cerbaiola”, da anni impegnata per realizzare in Ospedale una cultura all'accoglienza vera per tutti.

 

pronto soccorso empoli