Percorso: Home
PDF Stampa E-mail

MENINGITE B, MIGLIORANO LE CONDIZIONI CLINICHE DELLA VENTOTTENNE RICOVERATA A TERAPIA INTENSIVA DI EMPOLI

 

Nelle prossime ore sarà trasferita a malattie infettive di Pistoia

 

Scritto da Maria Antonietta Cruciata, mercoledì 18 gennaio 2017

 

EMPOLI  – E’ fuori pericolo la giovane donna di 28 anni ricoverata lo scorso 15 gennaio in Terapia intensiva dell’ospedale “San Giuseppe” di Empoli dell’Ausl Toscana Centro per Meningite di tipo “B”.

Questa mattina, mercoledì 18 gennaio, in seguito al miglioramento delle sue condizioni cliniche, i sanitari hanno disposto il trasferimento della paziente dalla Terapia intensiva di Empoli al reparto di Malattie infettive di Pistoia dell’Ausl Toscana Centro.

Il trasferimento avverrà in giornata.

Si ricorda che il meningococco è un batterio che non vive nell’ambiente esterno né all’interno, per cui non occorre chiudere i locali pubblici che possono essere normalmente frequentati, né occorre procedere a pulizia particolare o disinfezione degli stessi.

Si tratta comunque di un microrganismo diverso rispetto al meningococco di tipo “C”, responsabile dei casi verificatisi in Toscana nell’ultimo biennio: a fronte di 60 casi dovuti al tipo “C”, quelli da meningococco “B” negli anni 2015-2016 sono stati 11, con un andamento sostanzialmente stabile rispetto agli anni precedenti.

 

Si ricorda che la vaccinazione anti meningococco “B” è inserita nel calendario vaccinale dell'infanzia ed è offerta gratuitamente a tutti i bambini nati a partire dal 1 gennaio 2014 e ai soggetti di qualsiasi età affetti da alcune patologie a rischio.

 


Con cortese preghiera di diffusione

 

Selezioni Servizio Civile Regionale


Banner 382 181 Meningite

Banner Basket Donare Sangue 382 181

bottone fondazione