Percorso:
Informazioni utili PDF Stampa E-mail

LA CEFALEA DA PUNTURA DURALE

Cos’è la cefalea da puntura durale?

E’ comune dopo un parto o un intervento chirurgico avere degli episodi di mal di testa, ma in rari casi, nella circostanza in cui si perfori la duramadre, dopo un'anestesia epidurale o dopo un'anestesia spinale, si può sviluppare un intensa cefalea .
Questo tipo di cefalea non è frequente si stima intorno allo 0,1%, si può manifestare dopo un giorno fino a ad una settimana dall’anestesia. Si mafesta con forte mal di testa a livello della nuca o della fronte che peggiora da seduti o in piedi,  migliora da distesi, è associato a debolezza, fotofobia e dolore al collo.
E’ un forte mal di testa in corrispondenza della nuca o della fronte che migliora stando sdraiati e peggiora stando seduti o in piedi, è associato a debolezza, fotofobia e dolore al collo.
I giovani e le donne in gravidanza sono più a rischio di sviluppare la cefalea dopo puntura durale.

Quali sono le cause?

Il cervello ed il midollo spinale sono contenuti in una specie di sacchetto e bagnati da un fluido, il sacchetto è chiamato dura madre e fa parte delle meningi, il fluido è chiamato liquido cerebro spinale; quando viene eseguita un’epidurale, viene utilizzato un ago per posizionare un cateterino o per iniettare anestetico locale nello spazio appena prima della dura, a volte la punta dell’ago può scalfire la dura o bucarla, questo può esser dovuto alla difficoltà della manovra, al movimento del paziente durante la procedura, all’esperienza dell’anestesista e ad altre circostanze.
Quando viene eseguita una anestesia spinale un ago molto fine è inserito deliberatamente attraverso la dura per iniettare anestetico locale nel liquido che bagna midollo spinale e radici nervose.
Da tali pertugi rimasti nella dura può fuoriuscire il liquido cerebrospinale riducendo così la pressione del liquido attorno al cervello, questa diminuzione di pressione è causa dei tipici sintomi descritti in precedenza. Alzandoci in piedi o seduti la pressione si riduce ulteriormente, peggiorando la sintomatologia.

Cosa si può fare per curare la cefalea da puntura durale?

spina-dorsaleInnanzitutto è necessario stare distesi a letto anche a pancia in giù se lo si desidera, ed alleviare il dolore con farmaci antinfiammatori (paracetamolo, ibuprofene); è necessario bere molti liquidi per riprodurre il liquido cerebrospinale, in particolare oltre all’acqua anche caffè thè e coca cola; bisogna evitare di stancarsi ed è importante stare in piedi il meno possibile. E’ necessario aver assistenza a casa per le varie attività.
Solitamente il foro nella dura risarcisce in qualche giorno raramente in più di due settimane
Se nonostante la terapia sintomatica la cefalea permane molto dolorosa ed insopportabile si può ricorrere al blood patch (una sorta di tappo ematico a livello della puntura epidurale)

Cos’è il blood patch?

E’una tecnica da eseguire in sala operatoria in ambiente sterile, l’anestesista prende del sangue dall’ago inserito in un braccio e lo inietta nella schiena davanti al buco sulla dura in modo che il coagulo lo chiuda.
La tecnica è la stessa dell’epidurale e dura circa mezz’ora, la cefalea solitamente cessa in meno di 24 ore.
Di solito è sufficiente un trattamento, raramente può esser ripetuto dopo 24 ore.
Dopo tale manovra è raccomandato stare distesi per quattro ore ed astenersi da lavori pesanti per due giorni.
Il blood patch può causare dolore lombare per qualche giorno Infezioni e sanguinamento vicino alle radici nervose sono complicanze estremamente rare di anestesia epidurale, spinale e blood patch.

Per qualsiasi dubbio inerente un forte mal di testa che insorge a pochi giorni da un’anestesia spinale o epidurale potete contattare un anestesista dal lunedì al venerdì ore 8,30 -13,30 all’ambulatorio anestesiologico 055 6936373